Sposa l’uomo che ama, i parenti le sparano e la gettano…

05 giugno 2014 ore 13:16, intelligo
Accade in Pakistan. Una donna è sopravvissuta a un tentato omicidio da parte dei suoi familiari, che le hanno sparato e l'hanno gettata in un canale. La colpa? Aver sposato l’uomo che ama. Saba Qaiser, 20 anni è stata ferita da alcuni colpi sparati dal padre, dal fratello e da altri due parenti nel distretto Hafizabad della provincia centrale del Punjab. A riferire il fatto all'agenzia Dpa è stato un funzionario della polizia locale, Zabitay Khan. La donna, creduta morta, è stata chiusa in un sacco e gettata in un canale, ma è riuscita a liberarsi. Alcuni passanti l’hanno portata in ospedale. La sua “colpa” è quella di aver sposato l'uomo che ama - Muhammad Qaiser - senza aver ricevuto il consenso del padre e dei fratelli. Il padre della ragazza e un fratello sono stati arrestati, mentre la polizia sta cercando gli altri due complici. Se Saba è riuscita a salvarsi, non ce l’ha fatta invece, Farzana Parveen, 25 anni, incinta di tre mesi, lapidata a morte in una piazza di Lahore dal padre e da altri familiari per aver sposato l'uomo che amava, invece del cugino che era stato scelto per lei.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...